Parole al lavoro
La difesa dell'occupazione e della condizione dei lavoratori alle proposte per il governo condiviso del percorso di risanamento
Pubb. : Maggio 2018
208 pag
ISBN: 978-88-230-2071-9
Collana: Storia e memoria
Descrizione
Il volume è il frutto di una ricerca sul ruolo svolto dalla Cgil nelle relazioni sindacali che hanno accompagnato la vita della Banca, a partire dall’inizio degli anni cin quanta del secolo scorso fino ai giorni nostri. Viene così passata in rassegna un’esperienza che inizia al Monte con la costituzione della Fidac, la federazione dei dipendenti delle aziende di credito della Cgil, che poi evolverà nella Fisac in seguito alla fusione con il sindacato dei dipendenti delle assicurazioni. Se ne esaminano la nascita, lo sviluppo dell’insediamento in tutte le articolazioni della Banca, il progressivo rafforzamen to politico e organizzativo che si accompagna all’affermazione di un’idea nuova di fare sindacato che rompe con le impostazioni corporative. Viene così in evidenza la specificità di un’esperienza che cresce ponendo sempre grande attenzione a quanto via via accade nell’Azienda e fuori di essa, nel sistema bancario italiano e fuori di esso. Sono anni importanti che corrono fino al Due mila e per i quali si è potuto parlare di «particolarità» dell’esperienza sindacale del Monte, in ragione dell’originalità di un modello di relazioni con la Banca avanzato e aperto al governo dei problemi e delle innovazioni. E su questa strada ci si è mossi anche dal Duemila ad oggi, anni nei quali, nonostante le molte e gravi difficoltà interne al Monte e quelle più generali dell’intero settore bancario, la Fisac Cgil, con realismo e concretezza di risposte, si è confermata capace di affrontare le problematiche sempre più complesse che si sono venute ponendo.