Pane, amore e politica
Le comuniste in provincia di Latina dopo la Liberazione (1944-1956)
L'azione politica delle donne comuniste dal 1944 al 1956 nella provincia di Latina all'indomani della Liberazione.
A cura di:
Marzo 2013
216 pag
ISBN: 88-230-1737-5
Collana: Storia e memoria
donneLatinaLiberazionePartito comunistaPciUdi
Descrizione
Il libro prende in esame l’azione politica delle donne comuniste, all’interno del PCI e dell’UDI, dal 1944 al 1956, in uno dei territori più «fascistizzati» d’Italia: la provincia di Latina. Rileggendo la Resistenza pontina come «Resistenza impossibile», l’autrice ripercorre in tre capitoli la difficile strutturazione del «partito nuovo» nell’area pontina, mettendo in luce, di conseguenza, le motivazioni della mancata realizzazione del «partito nuovo» al femminile nel territorio. La storia parallela dei due generi, maschile e femminile, all’interno del PCI, spesso conflittuale, rivela l’ancestrale maschilismo dei compagni del partito, che non facilita l’ingresso delle donne nella politica. Di qui si snoda il complesso rapporto tra UDI e PCI e il problema della doppia militanza femminile. Muovendosi tra la «tradizionale» storia politica e la storia di genere, l’autrice svela una microstoria che ricalca i temi della storia politica nazionale.