Contrattare l’innovazione digitale
Una cassetta degli attrezzi 4.0 introduzione di Susanna Camusso
Le riflessioni, i confronti, le testimonianze, le buone pratiche raccolte dal «Progetto lavoro 4.0» della CGIL
Giugno 2019
160 pag
ISBN: 978-88-230-2211-9
Collana: Materiali
formazionelavoro
Descrizione
È un punto d’arrivo perché sintesi di un lavoro plurale e collegiale che non risiede solo nelle competenze ed esperienze dei suoi autori. Infatti racconta il lavoro e l’impegno di molte altre persone: studiosi, dirigenti sindacali, esperti e docenti... Ma più di ogni altra cosa questo Manuale è la sintesi, certo ancora parziale e imperfetta, del lavoro di migliaia di delegate e delegati che hanno spostato dal piano teorico a quello contrattuale l’azione della CGIL e del sindacato sui temi della digitalizzazione con risultati incoraggianti.
…Certo, di fronte alle sfide e alle incognite che le nuove tecnologie mettono in campo siamo consapevoli della parzialità di questi risultati. Per questo il Manuale è anche un punto di partenza. Non nasconde nessuna delle insidie e dei dubbi che i nuovi modelli tecnologici propongono, ma al netto di ciò, propone indirizzi di sperimentazione contrattuale, nella certezza che senza investimenti e innovazione non avremo mai un «buon lavoro» e neppure un «bel Paese».
…Fare questo per noi significa essere parte di un progetto che tenga insieme innovazione e tutela del lavoro, per dare al futuro un’accezione di speranza, sottraendolo agli untori delle paure del nostro tempo…
In questo volume abbiamo esposto le riflessioni, i confronti, le testimonianze, le buone pratiche raccolte in questi mesi dal «Progetto lavoro 4.0» della CGIL. Abbiamo preferito organizzare i contributi in capitoli che riguardano
le trasformazioni tecnologiche in corso, gli effetti sul lavoro e le professioni, il punto di vista internazionale sul tema, la necessità di arricchire le competenze, l’esame di alcuni casi pilota di confronto sindacale sulle nuove tecnologie, gli indirizzi possibili per una contrattazione (confederale e di categoria) più adeguata all’innovazione.

Contributi di

Barbara Apuzzo, coordinatrice delle attività di Comunicazione CGIL
Elena Battaglini, responsabile area Economica Territoriale Fondazione Giuseppe Di Vittorio
Monica Ceremigna, responsabile progetti europei CGIL
Fabrizio Dacrema, responsabile Istruzione e Formazione CGIL
Alessio Gramolati, responsabile Ufficio Lavoro 4.0 CGIL
Cinzia Maiolini, Ufficio Lavoro 4.0 CGIL
Chiara Mancini, coordinatrice Idea Diffusa CGIL
Simona Marchi, responsabile Formazione sindacale Fondazione Giuseppe Di Vittorio
Massimo Mensi, FILCAMS CGIL
Giancarlo Pelucchi, responsabile Formazione sindacale CGIL
Cristian Perniciano, responsabile Politiche fiscali ed Economia pubblica CGIL
Gaetano Sateriale, responsabile Piano del Lavoro CGIL