NOVITÀ

Un pensiero vivo può nascere dalle relazioni tra donne e uomini di ogni origine, quando pratiche, conoscenze e arti li fanno mutualmente riconoscere nella diversità, per ricreare, ogni volta, la cultura.
11.20€
I documenti e il dibattito del XVIII Congresso nazionale della CGIL, tenutosi a Bari dal 22 al 25 gennaio 2019
25,00€
La figura della rifugiata tra politica e diritto
Un pensiero vivo può nascere dalle relazioni tra donne e uomini di ogni origine, quando pratiche, conoscenze e arti li fanno mutualmente riconoscere nella diversità, per ricreare, ogni volta, la cultura.
16.00€
Una cassetta degli attrezzi 4.0
L’analisi della rivoluzione digitale in atto, una lettura della situazione internazionale, un approccio alla contrattazione e alla normativa vigente, un glossario per leggere i cambiamenti in atto.
10,5€
Una cassetta degli attrezzi 4.0
L’analisi della rivoluzione digitale in atto, una lettura della situazione internazionale, un approccio alla contrattazione e alla normativa vigente, un glossario per leggere i cambiamenti in atto.
15€
Stato dell’impunità nel mondo - Il virus contro i diritti
Promosso da Association Against Impunity and for Transitional Justice Curato da Associazione Società INformazione Onlus con la partecipazione di CGIL
18.50€
Soggetti, problemi, alleanze
La povertà emerge come l’indice di un campo di forze, il denominatore comune di un insieme di «circostanze» che alcuni – i poveri – «trovano immediatamente davanti a sé» come ascissa e ordinata della loro capacità di azione.
13€
Giovanni Berlinguer e le riforme del 1978
Nell’anno dell’assassinio di Aldo Moro il Parlamento approva a larga maggioranza tre leggi di rilievo che cambiano in profondità il volto della società italiana
15.00€
La meritocrazia dalla distopia all’utopia. La meritocrazia nel pensiero del Novecento: fra Stati Uniti ed Europa. Il depistaggio cognitivo nell’era della «Terza via»: il caso italiano. La meritocrazia nell’egemonia neo-liberale
15.00€
Idee e pratiche per i diritti
Consapevoli dell’inevitabile sofferenza inflitta dalla detenzione, le autrici si muovono nel solco di un «riformismo disincantato», volto a contrastare la quota di «sofferenza aggiuntiva», inutile e ingiusta, basata su un insufficiente riconoscimento di diritti umani e civili inalienabili.
15.00€