Michele Prospero

Biografia

Insegna scienza politica e filosofia del diritto presso la Facoltà di Scienze della comunicazione alla Sapienza Università di Roma. È autore di numerosi volumi che spaziano dalla politologia alla filosofia politico-giuridica. Due sono i suoi filoni di ricerca principali. Il primo abbraccia l’analisi dei partiti e del sistema politico italiano. A queste tematiche ha dedicato i seguenti libri: Il nuovo inizio (1990); La democrazia mediata (1993); Sistemi politici e storia (1995); Storia delle istituzioni in Italia (1998); Il fallimento del maggioritario (2001); Lo Stato in appalto (2003); La costituzione tra populismo e leaderismo (2007). In questi studi conduce una critica serrata degli approcci politologici dominanti anche in Italia, attardati all’impiego di statici modelli istituzionali e recupera la dimensione storico-culturale dei sistemi politici. Il secondo filone di ricerca è di carattere più prettamente teorico-filosofico. In questa ottica nascono i seguenti contributi: La politica post-classica (1986); Nostalgia della grande politica (1990); Il pensiero politico della destra (1996); Politica e vita buona (1997); La politica moderna (2001); Politica e società globale (2003); Alle origini del laico (2006); Filosofia del diritto di proprietà (2009). Il lavoro teorico ruota attorno alle grandi categorie (sovranità, rappresentanza, proprietà), alle grandi correnti culturali (liberalismo, socialismo, democrazia).

Autore di: