Carlo Vallauri

Biografia

Pubblica La politica liberale di Zanardelli (1966) e saggi su Mably, Morelly, Pisacane, consegue la docenza in Storia dei partiti e movimenti politici, che insegnerà alla Fac. di Scienze Politiche della Sapienza, oltre a Sociologia politica a Scienze Statistiche. Dopo Lineamenti dei movimenti politici italiani nell’Ottocento, Giolitti e l’occupazione delle fabbriche (1972), Gli extraparlamentari di sinistra (1976) e Gruppi di pressione, dirige la ricerca CNR sull’organizzazione dei partiti italiani dal 1943 (La ricostituzione dei partiti, 1978, L’arcipelago democratico, 1981, I partiti tra declino e riforma, 1984, i partiti italiani descritti come “residui”). Seguono I partiti da De Gasperi a Berlusconi (1994), Formazione delle oligarchie (1999). Membro della Commissione UNESCO (Parigi, Helsinki) per la comparazione internazionale dei Corsi di storia nelle scuole superiori in materia di educazione alla pace e diritti umani, al fine di fornire materiale ai 50 Stati di nuova indipendenza, e privi di manuali scolastici (1981-83). Compie ricerche ad Amsterdam sull’Internazionale operaia socialista e a Parigi sulla Francia negli anni ’20 e ’30 e sugli esuli italiani, ai quali dedica vari saggi. Vince il concorso per Storia moderna e contemporanea all’Università per stranieri di Siena, ove insegna per 15 anni. A Londra e Washington studia le carte dei Comandi militari anglo-americani in Italia dal 1943 al ‘46: ne saranno frutto Sulla Brigata Maiella (1986), Soldati: le forze armate italiane nella guerra di liberazione (2004) e L’occupazione della Sicilia al convegno mediterraneo di Napoli (2006). Ha pubblicato inoltre Giustizia e politica in Guizot, Il governo Zanardelli (1992), Scioperi e conflitti sociali nell’Italia liberale (1998) e L’inchiesta sul palazzo di giustizia a Roma (2000). Sulla World Encyclopedia of Contemporary Theater (Università di Toronto, 1995) ha redatto il capitolo Italy. Ha compiuto ricerche ad Harvard sull’insegnamento ivi svolto da Salvemini e ha tenuto conferenze all’UCLA, alla Columbia University, all’Università del Massachusetts, a Mosca, Tiblisi, Varsavia, Algeri, l’Aja, Bucarest. Ha diretto riviste culturali e sindacali. Per Ediesse ha pubblicato Storia dei sindacati nella società italiana (1995, n.e. 2008 c. G. Sircana), materia che ha insegnato alla Luiss; Intervista a Riccardo Lombardi sull’alternativa socialista (1976, n.e. 2010, prefazione di Fausto Bertinotti).

Autore di:

Movimenti e istituzioni contro la violenza e per i diritti umani tra Ottocento e Novecento
50.00 €
Nuova edizione aggiornata con il capitolo "La transizione difficile 1992-2008" di Giuseppe Sircana
12.00 €