carrello
notiziario
rgl
home page

Tribunale Ivrea, N.-8 Novembre 2007

(Tribunale Ivrea
N: - 8 Novembre 2007)

Est. Morlini – F. C. (avv.ti Marzocchella, Lopedote) c. Inail (avv. Clerico).

Note: La causa virulenta: un tertium genus tra infortunio sul lavoro e malattia professionale

Assicurazione infortuni – Infezione da Hcv – Patologia silente – Malattia professionale – Inconfigurabilità – Causa virulenta – Infortunio sul lavoro – Sussiste – Epatite da contagio – Periodo di latenza – Termine per la richiesta dell’aggravamento – Computabilità.

L’infezione da Hcv, in quanto riconducibile a causa virulenta, costituisce infortunio sul lavoro e, come tale, non può essere indennizzata come malattia professionale neanche nel caso in cui la epatite virale si manifesti dopo un lungo lasso di tempo dal contagio. Il periodo di latenza nelle patologie cd. silenti è computabile ai fini dell’art. 83, comma 8, d.P.R. n. 1124/1965 nel termine decennale stabilito per l’esercizio del diritto alla revisione per aggravamento anche nel caso in cui non vi sia stato il preventivo riconoscimento dell’infortunio.
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa