La tutela effettiva dei diritti sociali nel giusto processo. In ricordo di S. Mattone

Mercoledì, Marzo 29, 2017 -- Corte di Cassazione - Aula Magna

Mercoledi 29 marzo 2017, dalle ore 15.00, presso l’Aula Magna della Corte di Cassazione, Piazza Cavour, a Roma, si è svolta la tavola rotonda su “La tutela effettiva dei diritti sociali nel giusto processo”, promossa dalla Rivista, da Magistratura democratica e da AGI-Avvocati Giuslavoristi Italiani.

La tavola rotonda – che vuole ricordare (ancora una volta) la figura di Sergio Mattone, indimenticabile Presidente della Sezione lavoro della Cassazione – è l'ottava di una serie di iniziative, a cadenza semestrale, volte a favorire un confronto aperto su "casi” o “temi” difficili e di grande impatto sociale, che ancora non abbiano trovato una soluzione consolidata nella giurisprudenza di merito e della Corte di Cassazione.

Ricordare Sergio Mattone ha significato affrontare la tematica della tutela effettiva dei diritti sociali sotto varie - ma concentriche - visuali:
- la tutela rafforzata dei diritti del lavoratore nel processo del lavoro secondo Costituzione;
- la definizione degli esatti contorni del diritto di cui all’art. 6 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e dell’art. 47 della Carta dei diritti fondamentali UE per quanto riguarda l’accesso alla giustizia;
- il rapporto tra l’accesso alle procedure propriamente giudiziarie ed i percorsi alternativi di risoluzione delle controversie;
- il diritto alla difesa e il ruolo dell’avvocatura anche in relazione ai compiti di rappresentanza e tutela degli interessi individuali e collettivi dei sindacati;
- l’abnorme incremento dei costi processuali, difficilmente sostenibile per i lavoratori a medio e basso reddito.

Un profilo particolarmente delicato, in questo quadro, è quello del giudizio di legittimità, considerata la sua incidenza nell’indirizzare la giurisprudenza di merito e il suo contenuto tecnico specifico.

La tavola rotonda – presieduta e coordinata da Luigi Macioce (Presidente titolare della Sezione lavoro della Cassazione) – è stata aperta dai saluti di Renato Rordorf. (Presidente aggiunto della Corte di Cassazione). Hanno fatto seguito le tre relazioni, rispettivamente, di Lorenza Carlassare (prof.ssa emerita dell’Università di Padova) (il testo della relazione è stato sunteggiato da Amos Andreoni), Giovanni Amoroso (Presidente della Sezione lavoro della Corte di Cassazione), Aldo Bottini (avvocato, presidente dell’AGI).
La parola è passata, quindi, ai partecipanti alla tavola rotonda: Enzo Martino (avvocato in Torino, vice presidente AGI), Giorgio Costantino (prof. di diritto processuale civile nell’Università di Roma 3) e Carla Ponterio (cons. della Corte d’Appello di Bologna). E' seguito il dibattito.

Documenti correlati: