responsabilità solidale

Sulla responsabilità solidale del committente in relazione agli obblighi contributivi dell'appaltatore.

Articolo scritto da: Carla D'Aloisio

Le sentenze, che concernono tutte la risoluzione di controversie aventi ad oggetto l’obbligazione del committente di pagamento dei contributi previdenziali ed assicurativi in favore dei lavoratori impiegati nell’esecuzione dei lavori, oggetto di appalto, sono caratterizzate da un comune denominatore, un contrasto interpretativo circa l’àmbito di estensione della responsabilità del committente, in relazione agli obblighi contributivi dell’appaltatore, e le azioni che lo stesso può esercitare per recuperare quanto versato per l’adempimento dell’obbligazione del datore di lavoro.

Corte d'Appello di Genova, N.-13 Giugno 2012

(Corte d'Appello di Genova
N: - 13 Giugno 2012)

Pres. ed Est. Ghinoy – T. Spa (avv.ti Battaglia, C. e A. Paroletti) c. Inps (avv. Lo Scalzo) +1

Note: Sulla responsabilità solidale del committente in relazione agli obblighi contributivi dell'appaltatore.

Appalto – Appalto di servizi – Responsabilità solidale del committente – Pagamento del trattamento di fine rapporto ai dipendenti dell’appaltatore – Diritto del committente di chiedere al Fondo di garanzia il rimborso di quanto erogato – Esclusione.

Il committente che ha erogato ai dipendenti dell’appaltatore – ai sensi dell’art. 29, comma 2, d.lgs. n. 276/2003 – le quote di trattamento di fine rapporto maturate nel corso dell’appalto non può surrogarsi nel diritto che questi ultimi vantavano nei confronti del Fondo di garanzia, che, avendo l’unica funzione di garantire i lavoratori, non può intervenire in favore di terzi.
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa

Tribunale di Torino, N.-18 Ottobre 2012

(Tribunale di Torino
N: - 18 Ottobre 2012)

Est. Fierro – F. Snc (avv.ti Grosso, Oliva) c. Inps (avv. Ollà) +1.

Note: Sulla responsabilità solidale del committente in relazione agli obblighi contributivi dell'appaltatore.

Appalto – Appalto di servizi – Responsabilità solidale del committente – Pagamento del trattamento di fine rapporto ai dipendenti dell’appaltatore – Diritto del committente di chiedere al Fondo di garanzia il rimborso di quanto erogato – Esclusione.

Il committente che ha erogato ai dipendenti dell’appaltatore – ai sensi dell’art. 29, comma 2, d.lgs. n. 276/2003 – le quote di trattamento di fine rapporto maturate nel corso dell’appalto non può surrogarsi nel diritto che questi ultimi vantavano nei confronti del Fondo di garanzia, che, avendo l’unica funzione di garantire i lavoratori, non può intervenire in favore di terzi.
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa

Tribunale di Parma, N.-25 Settembre 2012

(Tribunale di Parma
N: - 25 Settembre 2012)

Est. Pascarelli – L.S. Spa (avv. Ziveri) c. Inps (avv.ti Manzi, Giroldi) +1.

Note: Sulla responsabilità solidale del committente in relazione agli obblighi contributivi dell'appaltatore.

Appalto – Appalto di servizi – Responsabilità solidale del committente – Obbligazione prima della legge n. 35/2012 – Estensione dell’obbligo alle sanzioni.

Il vincolo solidale del committente ai sensi dell’art. 29, comma 2, d.lgs. n. 276/2003, come modificato, prima, dall’art. 6, d.lgs. n. 251/2004 e, poi, dall’art. 1, comma 911, legge n. 296/2006, si estende, per effetto diretto della legge, fino a ricomprendere le sanzioni civili.
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa

Tribunale di Forlì, N.-11 Novembre 2011

(Tribunale di Forlì
N: - 11 Novembre 2011)

Est. Angelini Chesi – Soc. C.A. Spa (avv.ti Foschi, Fanfani) c. Inps (avv.ti Vestini, Ciarelli) +2

Note: Sulla responsabilità solidale del committente in relazione agli obblighi contributivi dell'appaltatore.

Appalto – Appalto di servizi – Responsabilità solidale del committente – Decadenza dall’esercizio dell’azione – Inapplicabilità della decadenza agli enti previdenziali

Gli enti previdenziali, anche dopo la conclusione dell’appalto, devono agire nei confronti del committente – ai sensi dell’art. 29, comma 2, d.lgs. n. 276/2003 – entro il termine di prescrizione, applicandosi il termine di decadenza di due anni solo ai lavoratori.
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa

Appaltatore inadempiente, tutela dei diritti retributivi e previdenziali dei lavoratori, obbligo solidale del committente

Articolo scritto da: Antonino Sgroi

Nell'ambito della tematica della responsabilità solidale del committente per gli obblighi retributivi e previdenziali dell'appaltatore, la nota affronta il tema del pagamento del trattamento di fine rapporto al committente in ipotesi di intervento del Fondo di garanzia Inps.

Corte Appello Genova, N.148-9 Aprile 2013

(Corte Appello Genova
N:148 - 9 Aprile 2013)

Pres. de Angelis, Est. Vigotti – Inps (avv. Fuochi) c. T. Spa (avv.ti Battaglia, C. Paroletti, A. Paroletti) + 1.

Note: Appaltatore inadempiente, tutela dei diritti retributivi e previdenziali dei lavoratori, obbligo solidale del committente

Appalto – Appalto di servizi – Responsabilità del committente – Pagamento del trattamento di fine rapporto ai dipendenti dell’appaltatore – Diritto del committente di chiedere al Fondo di tesoreria il rimborso di quanto erogato – Riconoscimento.

Il committente che ha erogato ai dipendenti dell’appaltatore – ai sensi dell’art. 29, comma 2, d.lgs. n. 276/2003 – le quote di trattamento di fine rapporto maturate nel corso dell’appalto e regolarmente pagate dall’appaltatore al Fondo di tesoreria dal 1° gennaio 2007 ha il diritto di richiedere la restituzione delle predette somme dall’Inps quale gestore del Fondo di tesoreria.
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa

Corte di appello Genova, N.553-13 Giugno 2012

(Corte di appello Genova
N:553 - 13 Giugno 2012)

Pres. ed Est. Ghinoy – T. Spa (avv.ti Battaglia, C. Paroletti, A. Paroletti) c. Inps (avv. Lo Scalzo) + 1

Note: Appaltatore inadempiente, tutela dei diritti retributivi e previdenziali dei lavoratori, obbligo solidale del committente

Appalto – Appalto di servizi – Responsabilità del committente – Pagamento del trattamento di fine rapporto ai dipendenti dell’appaltatore – Diritto del committente di chiedere al Fondo di garanzia il rimborso di quanto erogato – Esclusione

Il committente che ha erogato ai dipendenti dell’appaltatore – ai sensi dell’art. 29, comma 2, d.lgs. n. 276/2003 – le quote di trattamento di fine rapporto maturate nel corso dell’appalto non può surrogarsi nel diritto che questi ultimi vantavano nei confronti del Fondo di garanzia, che, avendo l’unica funzione di garantire i lavoratori, non può intervenire in favore di terzi
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa

La responsabilità solidale della pubblica amministrazione quale committente con l'appaltatore inadempiente

Articolo scritto da: Carlo Lanzinger

Partendo dalla descrizione di un recente precedente di merito, il commento analizza la giurisprudenza formatasi sull’applicazione dell’art. 29 comma 2 d. lgs. 276/2003 alle pubbliche amministrazioni. Secondo un’interpretazione costituzionalmente orientata condivisa dalle sentenze oggetto dell’esame, gli enti pubblici non verrebbero esclusi dal campo applicativo della norma così come definito dall’art. 1 comma 2 d. lgs. 276/2003. Il commento riporta inoltre orientamenti di segno opposto e, alla luce delle principali argomentazioni trattate, presenta una possibile lettura della norma.

Tribunale Bolzano, N.-6 Novembre 2009

(Tribunale Bolzano
N: - 6 Novembre 2009)

Est. Puccetti – D. D. Z. I. ed E. K. H. (avv. Lanzinger) c. Coop. Servizi Società Cooperativa e c. Commissariato del governo di Bolzano (Avv. Stato di Trento).

Note: La responsabilità solidale della pubblica amministrazione quale committente con l'appaltatore inadempiente

Appalto – Retribuzione – Diritti dei dipendenti degli appaltatori nei confronti degli appaltanti – Responsabilità solidale tra committente e appaltatore – Pubblica amministrazione – Art. 1 e art. 29, comma 2, d.lgs. n. 276/2003 – Art. 6, legge n. 30/2003 – Applicabilità – Art. 1676 cod. civ

La disciplina di cui all’art. 29, comma 2, d.lgs. n. 276/2003 secondo cui il committente e l’appaltatore sono obbligati in solido a corrispondere in favore dei dipendenti dell’appaltatore i trattamenti retributivi e contributi previdenziali dovuti trova applicazione anche nel caso in cui il committente risulti essere una pubblica amministrazione. Secondo un’interpretazione costituzionalmente orientata della norma il legislatore delegato poteva solo escludere dall’ambito di applicazione del decreto la pubblica amministrazione nei rapporti con il proprio personale e non quando svolge il ruolo di committente in un appalto.
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa