diritto del lavoro

Lex mercatoria e diritto del lavoro

Articolo scritto da: Fabrizio Marrella

La nuova lex mercatoria non è prodotta dagli Stati e dalle organizzazioni internazionali, bensì dagli stessi operatori economici del commercio internazionale, i quali divengono la fonte di quelle regole e i loro destinatari. Nel saggio viene analizzato questo processo: la nuova lex mercatoria esalta la contrattazione libera e incondizionata promuovendo valori che, di per sé, paiono antitetici al diritto del lavoro.

Istituzioni e negoziazioni territoriali:un’analisi della strumentazione giuridica

Articolo scritto da: LorenzoZoppoli

Si analizza lo spazio giuridico delle negoziazioni territoriali, che, nel duplice aspetto di prassi concertative o negoziali, riguardano le varie istituzioni. Rilevato il blando sostegno che negli assetti costituzionali italiani ed europei deriva alla sussidiarietà orizzontale praticata attraverso la regolazione collettiva del lavoro, si esamina, adottando una prospettiva metodologica pluriordinamentale, se e in che misura la dimensione territoriale abbia avuto rilevanza giuridica nel diritto sindacale italiano.

L’inderogabilità come attributo genetico del diritto del lavoro. Un profilo storico

Articolo scritto da: Roberto Voza

SOMMARIO: 1. L’irruzione della norma «categorica» nel sistema giuridico-liberale: le prime leggi sociali. — 2. Le consuetudini d’ordine pubblico nel diritto nuovo dei probiviri. — 3. L’inderogabilità come principio generale del rapporto di impiego privato. — 4. La parabola corporativa del valore giuridico degli usi: dall’art. 17 del r.d.l. n. 1825/1924 all’art. 2078 cod. civ. — 5. Il contratto collettivo inderogabile: dal concordato di tariffa all’art. 2077 cod. civ. — 6. L’inderogabilità dell’accordo economico collettivo.

Crisi economica e riforma del diritto del lavoro in Spagna. Le ricette neoliberali producono occupazione?

Articolo scritto da: María Teresa Díaz Aznarte

La delicata situazione economica che stiamo attraversando nell’Unione europea, e che ognuno degli Stati sta subendo con intensità diversa ha prodotto la rottura del presunto consenso esistente in merito alla rilevanza del modello del benessere sociale. L'Autrice analizza come nelle riforme in Spagna il diritto del lavoro, inteso come ramo del diritto o disciplina che studia specificatamente la forma giuridica dei rapporti di lavoro subordinato, via via si sta trasformando in Diritto dell’occupazione.

Ricordo di Giorgio Ghezzi

Articolo scritto da: PiergiovanniAlleva

Un ricordo di Giorgio Ghezzi, già direttore della Rivista Giuridica del Lavoro e della Previdenza Sociale, a dieci anni dalla sua scomparsa.

Il manifesto dei giuslavoristi e degli avvocati del lavoro europei

Articolo scritto da: BrunoVeneziani

La presentazione ai lettori della Rivista giuridica del lavoro del manifesto dei giuslavoristi europei ha due funzioni. Esso da un lato si richiama alla idea che il giurista è chiamato costantemente alla interpretazione di norme che si susseguono a gocce o a torrenti spesso con accelerazioni e sbalzi improvvisi che lo inducono a una rincorsa continua e affannosa. La seconda è quella della ricerca di soluzioni e proposte che ricordino alle «stanze» degli esecutivi, ai dibattiti parlamentari, agli interpreti del diritto che il diritto è intrinsecamente e strutturalmente antropomorfo.

Efficacia e diritto del lavoro

Articolo scritto da: AdalbertoPerulli

SOMMARIO: 1. Le origini: verità ed efficacia. — 2. L’efficacia come valore condizionato. — 3. Razionalità ed efficacia. — 4. Efficacia economica: l’analisi economica del diritto. — 5. Le declinazioni dell’efficacia: efficacia e ragioni valutative. — 6. Efficacia e nuova regolazione. — 7. Efficacia ed efficienza economica del diritto. — 8. La funzione antropologica del diritto: per un mondo comune giustificabile.

Commercio globale e diritti sociali. Novità e prospettive

Articolo scritto da: AdalbertoPerulli

Il saggio affronta il tema delle clausole sociali, quali dispositivi che integrano i trattati del commercio internazionale al fine di promuovere il rispetto dei diritti dei lavoratori. Le clausole sociali sono ormai molto diffuse nei tratti bilaterali (Fta), mentre a livello multilaterale globale questa prospettiva di internormatività non ha trovato accoglienza in seno all’Organizzazione mondiale del commercio.

Introduzione. Cambiamenti demografici, mercato del lavoro e regolazione giuridica

Articolo scritto da: Marzia Barbera

L'Autrice introduce il tema affrontato in questo numero della Rivista: il rapporto fra mercato del lavoro, modelli famigliari, cambiamenti demografici e regolazione giuridica. L’idea di partenza è che gli approcci tradizionali della ricerca giuridica debbano aprirsi a un dialogo nuovo con altre discipline, in particolare con la ricerca sociologica e quella demografica, perché è soprattutto dallo scambio con altri ambiti disciplinari che è oggi possibile mutuare una prospettiva di analisi di lungo periodo.

Ricordo di Filippo De Ambri Corridoni

Articolo scritto da: Francesco Fabbri

Un ricordo di Filippo De Ambri Corridoni, collaboratore della Rivista Giuridica del Lavoro nella seconda metà del secolo scorso