contrattazione collettiva

Tendenze della contrattazione nazionale in materia di contratto a termine, part-time e apprendistato professionalizzante (Parte

Articolo scritto da: Marco Lozito

Lo studio si prefigge l’obiettivo di ricostruire le principali scelte regolative compiute dalle parti negoziali nei contratti collettivi nazionali di lavoro del settore privato, con riferimento al contratto a termine, al part-time e all’apprendistato professionalizzante; contratti in relazione ai quali l’intervento dell’autonomia collettiva risulta più diffuso, consistente e significativo, anche in ragione dei diversi rinvii operati dal legislatore alla contrattazione.

La Corte costituzionale nel prisma delle relazioni sindacali

Articolo scritto da: AmosAndreoni

Introduzione alla tavola rotonda su «Rappresentatività, diritti sindacali e processo negoziale» tenutasi a Roma il 12 dicemmbre 2013 e promossa dalla Rivista Giuridica del Lavoro e della Previdenza Sociale, da Magistratura democratica e dall’associazione Avvocati Giuslavoristi Italiani (sezione Lazio). Il tema è quello della rappresentatività e delle condizioni di esercizio dei diritti sindacali dopo la “storica” sentenza della Corte costituzionale nella causa Fiom-CGIL c. Fiat (sent. n. 231/2013)

Presentazione

Articolo scritto da: BrunoVeneziani

In questo scritto, l'autore presenta e introduce gli argomenti della Tavola rotonda tenutasi a Roma il 27 aprile 2012. Il tema affrontato riguarda il delicato rapporto tra legge e autonomia collettiva nella c.d. contrattazione di prossimità (art. 8 l.148/2011).

Accordo per il rinnovo del Ccnl 2010-2013 del settore operai agricoli e florovivaisti

Articolo scritto da: Pietro Cesare Vincenti

1. Premessa: epigrafe, decorrenza e durata del contratto. — 2. Struttura e assetto del contratto. — 3. Bilateralità e Osservatori. — 4. Novità in tema di rapporto di lavoro a tempo parziale e apprendistato professionalizzante. — 5. Retribuzione. — 6. Altre modifiche. — 7. Conclusioni

Scomposizione dell’impresa, lavoro esternalizzato e inclusione sociale: azioni della negoziazione collettiva

Articolo scritto da: AlbertoMattei

L’articolo analizza il fenomeno della scomposizione dell’impresa nei processi di esternalizzazione del lavoro. In particolare, partendo dal grado di mutamento dell’impresa nel contesto di crisi economica attuale, si prendono a riferimento gli interventi della negoziazione collettiva a livello bilaterale e trilaterale.

Contrattazione collettiva e produttività: cronaca di evocazioni (ripetute) e incontri (mancati)

Articolo scritto da: AndreaLassandari

Il saggio analizza il rapporto tra regole concernenti la contrattazione collettiva e produttività, prestando attenzione all’accordo del luglio 1993, alle prassi applicative di quest’ultimo e soprattutto al più recente dibattito nonché ai contenuti dell’accordo del gennaio 2009. Si sostiene che le nuove regole, nonostante le intenzioni formali, non rafforzino il legame tra contrattazione collettività e produttività, poiché trascurano di affrontare adeguatamente il problema della diffusione della contrattazione collettiva in azienda o nel territorio.

Cambio-appalto e tutele (de)crescenti: un rischio da ridimensionare

Articolo scritto da: Marco Lozito

Lo studio esamina la fattispecie del cambio-appalto con passaggio di lavoratori al nuovo appaltatore alla luce dei recenti mutamenti regolativi e, in particolare, dell’introduzione nell’ordinamento del contratto a tutele crescenti. Si analizzano alcuni accordi di secondo livello che, per scongiurare il rischio dell’applicazione del contratto a tutele crescenti ai predetti lavoratori, vincolano il nuovo appaltatore a non applicare tale contratto, effettuando una deroga alla disciplina legale.

Rappresentanze aziendali, diritti di coinvolgimento e negoziazione collettiva nelle imprese «globali»

Articolo scritto da: Anna Alaimo

L’Autrice affronta i temi discussi nella Tavola rotonda nella prospettiva della europeizzazione dei rapporti collettivi e delle negoziazioni sindacali di livello d’impresa transnazionale, fornendo spunti progettuali in materia di rappresentanza, diritti sindacali e processi negoziali aziendali che cercano di tener conto sia della dimensione globale dei problemi delle imprese e del lavoro, sia delle interazioni fra ordinamento nazionale e ordinamento sovranazionale europeo.

La regolamentazione contrattuale del conflitto sindacale.Vecchi problemi e nuove tendenze

Articolo scritto da: Enrico Maria Mastinu

Il saggio studia la disciplina negoziale del conflitto sindacale alla luce nel nuovo assetto del sistema di contrattazione collettiva risultante dagli accordi interconfederali del 2009 e del 2011. L’analisi tocca tutti gli snodi fondamentali della materia: la qualificazione for male delle clausole di tregua sindacale; la loro efficacia; la titolarità del diritto di sciopero; i limiti al potere di disporne da parte del sindacato; il metodo di trattazione dei conflitti nell’alternativa fra prevenzione e repressione

Il rinnovo del Ccnl 2011-2013 nel settore terziario-distribuzione e servizi

Articolo scritto da: Antonio Preteroti

Il commento offre un’analisi degli effettivi contenuti di innovazione del “controverso” Ccnl Terziario – distribuzione e servizi, stipulato tra Confcommercio (26.02.2011)/Confesercenti (15.03.2011) da un lato, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil dall’altro, ma non da Filcams-Cgil. Anche al fine di verificare le possibili ragioni del dissenso di quest’ultima organizzazione, in un settore con oltre 3000000 di addetti, si ripone particolare attenzione sia sulla derogabilità del Ccnl da parte della contrattazione di II livello, sia sulla disciplina dell’arbitrato e della clausola compromissoria.