home

Lavoro

Il lavoro competente, retorica e realtà
Nel numero: N3-2009
Una analisi che su basi empiriche si confronta con le teorie della produzione snella e della specializzazione flessibile nel modello organizzativo della piccola impresa. La rilevanza dei profili occupazionali prevalenti nelle imprese italiane. Il grado di qualificazione e delle competenze agite.
Parole chiave: Lavoro :: skills :: saperi ::
[...]
Lavoro e individualismo di mercato

Articolo scritto da: Serafino Negrelli,

Nel numero: N1-2006
Perché l’enorme crescita di produttività nell’ultimo secolo non si è tradotta in un significativo aumento del tempo libero per gli esseri umani, e nel paese più ricco del mondo, gli Stati Uniti, si registrano addirittura negli ultimi decenni quantità più elevate di ore lavorate? Perché in Francia e in Germania leggi e accordi collettivi sugli orari di lavoro sono diventati carta straccia nel tentativo disperato di far fronte alla nuova competizione globale, mentre il lavoro straordinario continua la sua «crescita secolare», anche nelle più aggressive economie asiatiche?...
Parole chiave: politica economica :: Lavoro :: mercato :: individualismo ::
[...]
Introduzione. Il lavoro che cambia, dopo la classe

Articolo scritto da: Aris Accornero,

Nel numero: N1-2009
Le radicali innovazioni nella struttura e nell’organizzazione delle imprese, tipo lean production o just-in-time, sono una grande trasformazione che ormai ci appare più «devastante» che «provvidenziale». Questo ci ha dato il post-fordismo ed è difficile che ci dia di più o di meglio. La gravissima crisi provocata dalle storture del sistema finanziario americano potrebbe influire sul modo di produzione, determinando una svolta oppure un blocco. Dipende da come e quando il capitalismo uscirà dalla crisi.
Parole chiave: Lavoro :: post-fordismo :: classe ::
[...]
Le condizioni di lavoro in Francia

Articolo scritto da: Andréas Anatocleus,

Nel numero: N2-2006
Quest’anno le condizioni di lavoro in Francia sono state caratterizzate soprattutto dai problemi di salute sul lavoro, che tendono ad aggravarsi: un problema di salute su cinque, infatti, è attribuito al lavoro (fonte: Dares). Tra le persone in età compresa tra 15 e 64 anni che hanno lavorato o lavorano, una su quattro sostiene di avere un problema di salute cronico o un handicap. I disturbi alla schiena o agli arti sono quelli denunciati con maggiore frequenza. Il maggior numero di lavoratori che segnala problemi di questo tipo, riconducendoli al proprio lavoro,...
Parole chiave: condizioni di lavoro :: Lavoro :: Francia ::
[...]
Il senso del lavoro

Articolo scritto da: Aris Accornero,

Nel numero: N4-2006
Con l’ultimo libro, "La cultura del nuovo capitalismo", Richard Sennett torna sul mutamento del lavoro mettendo a fuoco un fenomeno un po’ diverso da quello della flessibilità, denunciato in un’opera ben nota pubblicata in Italia col titolo "L’uomo flessibile" (anziché "The corrosion of character"). Anche in questo libro l’acuto sociologo americano offre della società contemporanea una visione radicale quasi sempre condivisibile, segnalandosi per una produzione che, dall’ormai lontano 2The hidden injuries of class" (steso con Jonathan Cobb e uscito nel 1972), ...
Parole chiave: Lavoro ::
[...]
L’Italia del lavoro: un quadro d’insieme
Nel numero: N1-2007
La condizione di lavoro, i profili sociali del mondo della produzione e i cambiamenti nelle domande dei lavoratori costituiscono il filo rosso della lunga storia della presenza sindacale nel nostro paese (e non solo). Per questa ragione abbiamo deciso di concentrare intorno a questo tema il fascicolo della rivista dedicato al centenario della Cgil. Questo testo di apertura sintetizza i risultati più significativi che emergono dall’insieme del campione considerato. I saggi che seguono sintetizzano report regionali che fotografano la realtà produttiva e i lavoratori dipendenti...
Parole chiave: Lavoro :: Italia ::
[...]
Unions, alle origini del sindacato confederale

Articolo scritto da: Adolfo. Pepe,

Nel numero: 4-2016
Nell’articolo – frutto di un intervento in un corso di formazione – l’Autore pone al centro della propria riflessione il passaggio cruciale che affronta oggi il sindacato, laddove per la pri- ma volta nella sua storia centenaria ne vengono poste in discussione il ruolo e la struttura. Funzionale a questa analisi è la ricostruzione delle tappe principali della storia del sindaca- lismo confederale dalle origini, passando per l’età liberale fino alla prima guerra mondiale e soffermandosi in particolare sul complesso rapporto sindacato-istituzioni e sindacato-partito.
Parole chiave: sindacato :: Lavoro :: politica :: Fiom :: Costituzione ::
[...]
Il lavoro del lavoro nella società dell’informazione

Articolo scritto da: Nicoletta Rocchi.,Rosario Strazzullo,

Nel numero: N1-2008
Una riflessione sul lavoro nel mondo della comunicazione si scontra con un primo problema: cosa è giusto comprendere in questa classificazione e cosa escludere? I numeri, di conseguenza i fattori più qualitativi, cambiano se consideriamo solo chi contribuisce direttamente a produrre apparati e servizi o se, come fanno alcune ricerche, includiamo anche chi utilizza saltuariamente o continuativamente le tecnologie della comunicazione. In un caso parliamo di qualche centinaia di migliaia di addetti, nell’altro ci avviciniamo al milione di unità, nell’accezione più larga arriviamo ad alcuni...
Parole chiave: Lavoro :: società dell'informazione ::
[...]
Democrazia e rappresentanza del lavoro. La «narrazione postideologica» e la «narrazione neolaburista»

Articolo scritto da: Antonio Cantaro.,

Nel numero: N3-2008
Storicamente in Europa la rappresentanza sindacale sorge e si struttura a partire da due postulati forti e, a lungo, vissuti come non contraddittori e autoevidenti. Il primo è quello di una naturale, ovvia, strutturale dicotomia di interessi economici e sociali tra imprenditori e lavoratori. La componente, per così dire, conflittuale e marxista della rappresentanza. Il secondo è che nel vivo dei conflitti concreti tra datori di lavoro e prestatori d’opera la contrapposizione tra capitale e lavoro possa e debba trovare un punto di com- promesso e di formalizzazione. ...
[...]
Culture del lavoro nel Novecento italiano

Articolo scritto da: Paolo. Giovannini,

Nel numero: N1-2009
In questo saggio si percorre un terreno di confine, poco esplorato e spesso osteggiato dall’ufficialità sindacale e della sinistra, con l’intento di offrire nuove linee interpretative del «secolo del lavoro». Sfidando la tradizione di pensiero, economicistica e deterministica, che ha da sempre dominato tra i dirigenti e gli intellettuali del movimento operaio, si vuole qui aprire una riflessione e un confronto sulle idee, sui valori, sulle visioni del mondo che il mondo del lavoro ha espresso nel secolo industriale.
Parole chiave: sindacato :: Lavoro :: ideologie :: culture :: movimento operaio ::
[...]