Unione europea: dalle pari opportunità all’«investimento sociale»