IN EVIDENZA

  • Con gli scioperi del marzo 1943 nelle fabbriche del nord-ovest ricompare il conflitto sociale che il fascismo aveva negato con la forza della legge, con il sindacato corporativo, con l’apparato repressivo dello Stato. Nei due anni che seguono, nel contesto della guerra “totale”, il conflitto come un flusso carsico attraversa le concentrazioni industriali più importanti del paese. Non solo Torino, Milano, Genova, ma tutti i distretti industriali connessi ai grandi centri urbani. In queste [...]
  • La sociologia ha fin dai suoi esordi ciclicamente individuato espressioni suggestive per descrivere il prodursi del mutamento sociale. In quest’ottica la descrizione del quadro attuale di riferimento deve fare necessariamente i conti con il precisarsi del cosiddetto paradigma «neoliberista». Più specificamente, il neoliberismo definisce un modello di governo sociale legato da un lato alla destrutturazione del tradizionale sistema di regolazione sociale dell’economia, dall’altro alla dif [...]

NOVITÀ

IN AGENDA

Roma - CGIL nazionale | Sala Santi - Corso d’Italia, 25
Ne discutono con: Susanna Camusso e Massimo Mascini Carlo Calenda Giuseppe Ciccarone Maurizio Sti [...]
Camera dei Deputati
Saluti istituzionali di Simone Baldelli (vicepresidente della Camera, FI). Introduce Renata Polver [...]

LE NOSTRE RIVISTE - Ultime uscite